UMBERTO D’ANCONA

Caratteristiche

Nome della Nave: Umberto d’Ancona

Categoria: motonave

Proprietario/Armatore: I.S.I.S. Nautico “Tomaso di Savoia Duca di Genova” Trieste

Bandiera: Italiana

Porto e Numero Iscrizione: Trieste – TS 531 RNMG

Nominativo Internazionale: IVEP

Cantiere e Luogo di costruzione: Cantieri Navali Liguri di Riva Trigoso – Riva Trigoso Genova

Data di costruzione: 1 gennaio 1967 Materiale di costruzione: acciaio

Classe: R.I.Na. 100-A-1.1– Servizio Speciale Nave Scuola, Servizi Ricerca

Abilitazione: Navigazione Nazionale Litoranea (Naz.Lit.)

Stazza Lorda: 82,00 t Stazza Netta: 58,11 t

Dislocamento nave vuota: 64,500 t

Velocità: 10 n.

Persone trasportabili: totale 14

Lunghezza f.t.: 23,72 m. Larghezza: 5,00 m. Altezza di costruzione: 2,65 m.

Immersione massima: 1,60 m
Macchina : 2 motori Diesel DAF tipo DK1160 Potenza totale: 286 kW (388 CV)

Propulsione: bielica con 2 eliche bronzo a passo fisso – Governo: 2 timoni, timoneria idraulica

Gruppi Elettrogeni: 2 motori diesel DAF tipo DA475 potenza 86 CV ciascuno

2 alternatori Pelizzari da 25kVA ciascuno

Capacità serbatoi: gasolio. 6,83 mc – acqua dolce: 7,67 mc

Consumo gasolio: 58 litri/ora

Strumenti di navigazione: bussola magnetica normale, girobussola, autopilota, 2 radar, 2 GPS, ecoscandaglio, lettore c.e.,

Stazione Radio: SSB, VHF, Navtex, Ric. 2182 kHz

Alloggi e servizi comuni: saletta mensa, cucina, 3 cabine singole, 3 cabine doppie, 2 bagni
totale posti letto disponibili: 13

Impianto di condizionamento e riscaldamento: in tutti i locali

Didattica e Ricerca: 2 laboratori (Umido e Secco)

Stive e depositi: 4 stive

Mezzi di movimentazione e sollevamento: 1 verricello idrologico calata bottiglie idrologiche prelievo

2 verricelli con cavo conduttore per CTD

1 gru idraulica servizio marca Ferrari portata 9,81kN

1 portale abbattibile ad “A” sul fianco sn.

Come i nostri luoghi della memoria parlano di Europa?

Come la memoria può essere strumento per il Futuro dell’Europa?

Ventotene: il confino, il sogno europeo e la fine della guerra;

Utoya: la violenza neonazista ferisce di nuovo l’Europa;

Oltre Utoya: la violenza nell’Europa di oggi tra social e realtà;

Introduzione all’Unione Europea e alle sue istituzioni;

Il Meridiano d’Europa. Cosa rappresentano Utoya e Lampedusa?

Che ruolo possono avere i giovani nel futuro dell’Europa?

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se premi il pulsante OK, esprimi il consenso all'uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi